News

17/07/2020

Il viola più profumato del mondo!

« indietro
Continuiamo il nostro viaggio nel mondo dei profumi parlando di una famosissima pianta aromatica: la lavanda!

Alcuni la amano, altri proprio no e qualcuno, invece, adora usarla per profumare l'ambiente e adornarlo con i suoi bellissimi steli viola date le sue proprietà aromaterapiche benefiche e rilassanti.

E' una pianta quindi dagli infiniti usi ma, parlando nel nostro caso di profumi, anche dagli infiniti sentori a seconda di come viene lavorata e coniugata ad altre note.

Nello specifico andremo a scoprire due diverse fragranze e vedremo come sono riusciti ad usare questa pianta in modo diverso inglesi e francesi! Pronti? Partenza.. via!!

LAVANDULA - PENHALIGON'S:

 

penhaligons-lavandula



















Questo è un profumo che rispecchia ancor più di altri quello stile minimale e molto, molto british che Penhaligon's ha avuto nel creare quasi tutti i suoi profumi (i suoi grandi classici soprattutto).

In questo caso parliamo di un profumo molto aromatico, con note iniziali di camomilla, valeriana e un cuore di mughetto, foglie di geranio, coriandolo e lavanda. Infine legno di cedro, di sandalo e patchouli. Il sentore puro della lavanda, però, non viene mitigato dalle altre note, ma semmai esaltato.

Il bello di questo profumo è il mix di sensazioni che riesce a regalare...è come se stessimo tuffando il naso in un cespuglio di lavanda scaldato dal sole o indossando una camicia appena stirata che lascia una fresca traccia di pulito e di buono.

E' un profumo anche da usare vaporizzato nell'ambiente, su tendaggi, coperte, cuscini... proprio perchè regala anche in casa una piacevolissima sensazione di benessere e rilassatezza.


BUCOLIQUES DE PROVENCE - L'ARTISAN PARFUMEUR:


l-artisan-parfumeur-bucoliques-de-provence-2018.jpg4_



E' un bouquet di aromi completamente diverso dal precedente, sicuramente più intenso e avvolgente, con note morbide e polverose da un lato e più secche e pungenti dall'altro. 

La lavanda è proprio quella della Provenza, una qualità unica coltivata e lavorata a Seillans con uno speciale processo che dona all'essenza sia le sfacettature  più calde che quelle più aromatiche.

In questa regione, però, non predomina solo la coltivazione della lavanda, ma anche l'attività di concia del cuoio. 

Fabrice Pellegrin, il naso creatore, ha unito in questo jus il sentore morbido della lavanda a quello più forte e secco del cuoio, abbinando inoltre le bacche di ginepro per donare una sfacettatura più intensa e pungente e un'assoluta di iris che genera un effetto soffice e polveroso.

Il risultato è un profumo dall'equilibrio perfetto che, già dal primo spruzzo, vi trascina in mezzo alle distese viola della Provenza, con il vento che scompiglia gli abiti e che porta al naso quei sentori unici che solo lì si possono percepire.


la-boule-de-provence-100-gr



La stessa profumazione alla lavanda, con note di basilico, rosmarino e fieno è proposta anche per la casa in una meravigliosa boule di terracotta intagliata a mano, all'interno contiene dei cristalli che profumano la casa grazie alle correnti d'aria e al calore. 


Grazie di aver letto questo articolo!
Piccola anticipazione: questo sarà il primo di alcuni articoli sulle piante aromatiche! Per conoscere tutte le novità continuate a seguirci e vi aspettiamo in profumeria!