News

14/04/2012

Silvana Casoli, la profumiera di Dio.

« indietro
Le sue creazioni hanno conquistato il mondo. Anche Papa Ratzinger. Un'alchimista-profumiera, così potremmo definire questa donna, naso eccezionale, creatrice dei migliori profumi del mondo, dietro i quali vive una ricerca non solo olfattiva, ma anche sociologica. Il cibo, il lavoro, i popoli, la fatica e la gioia di vivere, e anche la forza delle donne, trovano nelle sue crazioni fonte di ispirazione per veri capolavori emozionali. Cafè Vert, nasce dai grani acerbi del caffè in una macerazione con miele e pompelmo. Touaregh, frutto di incontri con il popolo del deserto, contiene l'odore di Lui di ritorno da un viaggio. Pioggia Salata, il profumo della maturità, la forza delle donne, un atto di ribellione alle loro fatiche non umane nelle saline e un profondo rispetto per il loro lavoro. Santal Rouge, l'osmo parfum per eccellenza, con dietro una storia significativa. Il Sandalo è una pianta nobile, non legata alle mode, da sempre ispira poeti e artisti. Silvana Casoli usa la polvere della sua corteccia (Sandalo del Suriname) e le bacche, mai usate prima in profumeria. Queste bacche erano il cibo che permetteva agli schiavi di sopravvivere e venivano anche usate quali rosari di preghiera. Distribuito da IL PROFUMO in esclusiva da Rizzato.